Reading Time: 1 minutes

La moda ci seduce con proposte oniriche che coccolano gli animi più freddolosi attingendo all’immaginario fiabesco

Il pensiero dell’inverno genera un po’ di malinconia: finite le vacanze, via i vestiti leggeri e arrivederci all’incarnato dorato.

Gli stilisti quest’anno sembrano invitarci a vivere la stagione fredda trasformandola in un sogno, in un mondo magico e surreale, dolce ed accogliente.


Valentino F/W 2015

Per i capispalla le forme sono morbide, avvolgenti, all’insegna della comodità; Valentino propone le cappe per novelle Capuccetto Rosso, arricchite da applicazioni di sciami di farfalle che ricordano i tableaux di Damien Hirst. Il maestro dell’alta sartoria italiana prosegue questo felice connubio tra arte e fiaba anche nelle stampe animate da animali immaginari, che alludono ad avventure fantastiche e ci ricordano i quadri di Bosch.


Fendi F/W 2015

Alexander McQueen F/W 2015

Altri elementi ricorrenti nelle sfilate sono quelli naturali: dalle palette cromatiche che prediligono i verdi intensi del bosco con un accento romantico sul rosa petalo, ai materiali come la pelliccia da lupo (FendiAlexander McQueen) ed il montone (Ermanno Scervino) o le piume da Uccellino Azzurro (ArmaniAlberta Ferretti), che svolazzano su abiti leggeri e cangianti.


Ermanno Scervino F/W 2015

Giorgio Armani F/W 2015

I colli dei capi si alzano (Lanvin) a coprire le bianche gole indifese, dando quell’aspetto austero da matrigna o da dama seicentesca composta e silenziosa.

D’obbligo l’attenzione per gli accessori, strettamente coordinati, canditi o armati di borchie a sostenere il passo sicuro della Regina delle Nevi.


Alberta Ferretti F/W 2015

Lanvin F/W 2015

 

fonte immagini: marieclaire.co.uk