Reading Time: 1 minutes

Flora Commedia. Cai Guo Qiang agli Uffizi

Le Gallerie degli Uffizi ospitano Flora Commedia, mostra personale dell’artista contemporaneo Cai Guo-Qiang. 

Allestita nelle dieci gallerie connesse alle sale caravaggesce, nel corpo principale degli Uffizi, la mostra ospita circa sessanta opere: dipinti di varie dimensioni realizzati con polvere da sparo, oltre a una selezione di bozzetti dell’artista che ne illustrano il processo creativo. La mostra è stata inaugurata al Piazzale Michelangelo con la performance City of Flowers in the Sky di fuochi d’artificio diurni creati da Cai Guo–Qiang e ispirati alla flora del Rinascimento e alla Primavera di Botticelli.

Flora Commedia nasce dalla visita di Cai Guo-Qiang agli Uffizi nel 2017: il giardino di Boboli della famiglia Medici, Palazzo Pitti, il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi. L’artista usa i fiori come mezzo per esprimere oggi lo spirito del Rinascimento – il desiderio e i piaceri, la connessione con la natura, il risveglio dell’umanità e della percezione del corpo.

La mostra è parte di un progetto più ampio “Viaggio di un individuo attraverso la Storia dell’Arte Occidentale” e, dopo le mostre al Museo Pushkin di Mosca e al Museo Prado di Madrid nel 2017, l’artista arriva a Firenze. Nel 2019 continuerà al Museo Archeologico di Napoli e si concluderà in Oriente dove presenterà il frutto di questo lungo viaggio. Coinvolgendo diversi aspetti della creazione dell’artista, la mostra mette in relazione l’esplosione diurna di fuochi d’artificio in città e il momento in cui incendia i suoi dipinti su tela realizzati con polvere da sparo. La tecnica pittorica, raffinata e complessa, stabilisce uno scambio con la Natura, ponendosi in relazione con i grandi maestri del Rinascimento le cui opere sono custodite agli Uffizi e generando una riflessione sul significato dell’arte.