Reading Time: 1 minutes

Combinazioni uniche

L’estate è il tempo per il rosso, in tutto le sue sfumature. Un colore che non smette mai di sedurre e attrarre e che troverete in infinite varianti nel centro outlet The Mall.

Il rosso è sensazionale, mozzafiato, appariscente e discreto allo stesso tempo. Per Valentino è la vita, il sangue, la morte, la passione e l’amore: un perfetto antidoto alla tristezza. È per questo motivo che creò una nuance personalizzata, il cosiddetto “rosso valentino2 che fonde il colore primario con sfumature di arancio intenso per intensificarne il tono e l’impatto. È dal lontano 1949 che Valentino è innamorato di questo colore: durante un soggiorno a Barcellona divenne un’ossessione perenne. Dieci anni dopo, sfilò il suo primo vestito di questo colore, un abito da cocktail senza spalline in tulle drappeggiato e decorato. E anche per la sua ultima sfilata di haute couture nel 2008 Valentino ha chiuso con 30 modelle che solcano la passerella sfoggiando un colre rosso fuoco.

Alexander McQueen, noto per il suo stile teatrale e coinvolgente, utilizza il colore rosso per la prima volta quando si trova a disegnare per Givenchy. Una collaborazione nata ai primi anni novanta e che sfocia in una collezione basata su una tonalità di rosso acceso, cupo e provocatorio, in perfetto stile McQueen. Un tentativo dello stilista di portare la moda oltre i suoi stessi confini, anche utilizzando l’eredità della maison Givenchy. E il rosso serviva, in quegli anni per amplificarne la portata rivoluzionaria.

Nella sua sfumatura più dolce e sensuale, il grenadine, il rosso diventa un colore glamour e esotico adattissimo alla mondanità di Hollywood degli anni ’40. Ma anche oggi questa sfumatura spensierata e disinvolta incanta ancora le passerelle, come per Roberto Cavalli che lo usa nella sua tonalità pura per la moda maschile.