Reading Time: 2 minutes

Influenze, stili e artisti d’eccezione

Due forme di arte in continua osmosi, la musica e la moda, fino a diventare il complemento l’una dell’altra. Un binomio in continua evoluzione fondato sullo stesso obiettivo: la creazione di pezzi unici che emozionano il pubblico con tutti i sensi. La moda attraverso gli occhi, la musica con il ritmo e il suono.

Dal rockabilly al mod, dal glam al punk, dalla new wave alla disco, dall’hip hop alla techno. E poi i videoclip iconici, le copertine dei dischi e i brand citati nelle canzoni. La moda e la musica hanno da sempre dialogato e insieme continuano a dar vita a un viaggio in cui i palcoscenici si trasformano in passerelle e i musicisti in stilisti. 

Una relazione che arriva da lontano, dal ciuffo di Elvis e dalle provocazioni di David Bowie, Freddie Mercury e Madonna. Passando per George Michael e il suo video Freedom ’90, un vero e proprio manifesto dell’epoca con tutte le topmodel più famose dell’epoca, fino ad arrivare alle modelle Naomi Campbell e Kate Moss, con le loro apparizioni nei video musicali, e Carla Bruni con la sua indimenticabile Quelqu’un m’a dit.

Cantanti e stilisti, entrambi contribuiscono al successo reciproco. “Credo che la moda e la musica vadano di pari passo e così dovrebbero. Il lavoro dell’artista è creare l’immaginario che armonizza la musica” Parole di Lady Gaga che ha collaborato con moltissimi brand di moda come ad esempio Tom Ford e Versace. A differenza delle icone musicali del passato, che dettavano tendenza pur non avendone l’intenzione (come Kurt Cobain e la sua camicia a quadri), alcuni cantanti oggi si affidano allo stilista per esaltare il proprio stile, diventandone all’occorrenza testimonial d’eccezione. Come nel caso di Selena Gomez che ha prestato il suo volto per alcune campagne di Coach oppure il caso più recente di Lana del Rey e Jared Leto diventati i testimonial della campagna Gucci Beauty.