Reading Time: 1 minutes

Storia di una collezione sorprendente

Per la stagione 2016.17 Stella McCartney ha intrapreso una soprendente collaborazione con l’artista Americano Ed Ruscha. Il risultato è una campagna di comunicazione senza precedent con protagonista la modella e attivista Amber Valletta.

“Sono felicissima che l’incredibile genialità di Ed sia presente e traspaia dalle immagini: le rende perfette e la sua partecipazione è un segno importante per la Moda.” Queste le parole con cui Stella McCartney racconta la sensualità disinvolta e ironica della nuova campagna Autunno – Inverno 2016. Una campagna che entrerà a far parte della storia del brand e che segna l’esordio della collaborazione con Ed Ruscha. Considerato oggi uno dei maggiori artisti sulla scena internazionale, Ed Ruscha racconta con le sue opere – all’incrocio tra Pop e Conceptual Art – la mutevolezza dei valori della società americana attraverso i simboli della West Coast. Dal paesaggio di Hollywood ai distributori di benzina stilizzati, dai parcheggi alle autostrade infinite, fino ai rarefatti paesaggi del deserto. Le sue opere pittoriche note come “word paintings” sono dotate di una Potenza evocativa per le parole che emergono, laconiche e sovrapposte alle immagini naturalistiche, in un gioco tra segno, significato e immagine.

Questa collaborazione è la naturale evoluzione dell’amicizia personale e di lunga data di Stella McCartney con Ed Ruscha. Per Stella McCartney l’artista ha creato frasi che giocano con l’etica vegetariana l’humour ingelse: “NO LEATHERS FEATHERS OR FUR”, “VEG OUT” e “MEAT FREE”, sono sovrapposte alle immagini della campagna scattate da Harley Weir.
Per la prima volta dal 2008, Amber Valetta torna a essere il volto della campagna, personificando il carattere naturalmente sicuro della donna Stella, declinato nelle maglie fluide, nei piumini esagerati, nelle divertenti stampe a cigno e nei volant sfarzosi della nuova collezione.