Reading Time: 1 minutes

Una terra ricca di sapori con una forte tradizione culinaria

La tradizione culinaria della Versilia è fortemente condizionata dalla posizione geografica in cui questo territorio è collocato. L’unione tra il mare e le Alpi Apuane ha creato un mix di sapori contrastanti che genera piatti unici e memorabili.

Spostandosi verso le spiagge, che sono la principale meta estiva di questa zona, è naturale che l’offerta si arricchisca prevalentemente con i prodotti della costa.

Ma scendiamo nel dettaglio delle specialità da gustare se si ha in programma di trascorrere una vacanza in Versilia.

Per chi preferisce la cucina a base di pesce come primo da non perdere sono gli spaghetti coi nicchi. I nicchi a Viareggio sono le arselle, piccoli molluschi che vengono prelevati con un rastrello a pochi metri dalla battigia. Basta cuocerli in padella con olio, aglio, peperoncino e prezzemolo, fino a farli aprire, per poi aggiungere la pasta e saltarla in padella, una prelibatezza!

Parlando sempre di primi come non citare i tordelli versiliesi, sì avete letto bene con la “d”. È facile trovarli nell’entroterra e sono ideali per chi cerca cibi ricchi di sapore. Sono farciti con carne, bieta, spezie e timo, vengono conditi con il ragù.

Tra le altre proposte culinarie abbiamo la cecina che corrisponde alla farinata di ceci, una ricetta storicamente contesa tra la Toscana e la Liguria. In Versilia se ne trovano di buonissime.

Come accennato inizialmente in questa zona i piatti più diffusi sono quelli che uniscono i sapori del mare a quelli della terra, come il risotto con seppie e bietole, gli spannocchi (crostaceo tipico) con fagioli e il cacciucco in una versione meno piccante rispetto a quella livornese.

Le specialità gastronomiche sono molte e altrettanto ampia è l’offerta di ristorazione tra locali stellati e trattorie che conservano i gusti tradizionali.