Reading Time: 1 minutes

Un mix di classicismo ed eclettismo per una Firenze intima e originale

Passione per la bellezza e l’accoglienza, fantasia e un pizzico d’ironia. Ecco lo spirito con cui Betty Soldi, suo marito Matteo Perduca e l’architetto Francesco Maestrelli hanno trasformato un trecentesco palazzo tutelato dalle Belle Arti – ex residenza della nobile famiglia fiorentina Velluti – nel loro boutique bed and breakfast SoprArno Suites. 

13 camere nel cuore dell’Oltrarno, tra la Basilica di Santo Spirito e Palazzo Pitti, a pochi passi da Ponte Vecchio. Distribuite su tre piani e affacciate su una tranquilla corte interna, rivolte verso via Maggio, famosa come la via degli antiquari di Firenze. Ognuna con la propria personalità. All’interno, sovrastati da alti soffitti affrescati, vasche da bagno dal gusto antico collocate direttamente nelle camere, sedie provenienti da vecchie scuole inglesi, oggetti d’antiquariato come antichi confessionali che scoprono una nuova identità trasformandosi in originali oggetti d’arredo, a fianco di opere di design e d’arte create appositamente per questi ambienti. Un gioco, divertente e inatteso di opposti, fra classicismo e eclettismo. 

Una moderna casa di viaggiatori, di quelli di cui si raccontano le memorie attraverso l’arredo e di quelli che lo scelgono come elegante rifugio.

A svegliare i fortunati ospiti, il profumo delle brioches appena sfornate e delle altre specialità che li aspettano nel SottArno, al piano terra, riservato esclusivamente a loro fino alle 10.30, quando apre le sue porte e tutti coloro che hanno voglia di una pausa di gusto in uno spazio davvero speciale.

SoprArno Suites
Via Maggio, 35 – Firenze
ph. +39 055 0468719 

www.soprarnosuites.com