Reading Time: 2 minutes

La bellezza del buon vivere toscano

I ristoranti di Borgo San Felice sono l’espressione più eloquente di una visione del territorio che l’ha portata ad essere una gourmet destination nel cuore della Toscana.

Poggio Rosso, è il ristorante gourmet del Borgo – che ha da poco conquistato la sua prima stella Michelin, assegnata per l’edizione 2018 della prestigiosa Guida – intimo e ricercato, a cui fa da complemento l’Osteria del Grigio, che propone una formula di cucina più semplice, nello spirito familiare della tradizione toscana attualizzata nella presentazione. Una cucina rispettosa, colta, ma votata alla ricerca della semplicità. Tutto ciò realizzato utilizzando solo ingredienti di prima qualità, privilegiando prodotti locali e stagionali, attingendo il più possibile dall’Orto Felice della tenuta, un progetto di orto “sociale” che vede coinvolti anziani residenti della zona e alcuni giovani diversamente abili. La leggerezza dei suoi piatti e l’apparente semplicità gratificano e sorprendono i palati più esigenti.

In posizione elevata ed armonizzata con la natura circostante, a 15 km da Siena, nel comune di Castelnuovo Berardenga, Borgo San Felice si presenta in tutta la sua autenticità fin dal primo colpo d’occhio, mentre si arriva dalla strada che asseconda la linea dolce e inconfondibile delle colline del Chianti Classico Senese. Si capisce subito che è lì da sempre, o quasi. Albergo 5 stelle Borgo San Felice è al contempo un Wine Resort, al centro di vigneti e uliveti. Questi, insieme alla Tenuta Campogiovanni, a sud di Montalcino, sono lo scenario dell’attività dell’ Azienda Agricola San Felice. Negli anni importanti riconoscimenti internazionali hanno suggellato la produzione enologica di San Felice ai massimi livelli del mercato, premiando questo modello di sviluppo improntato, nel suo complesso, all’eccellenza e alla sostenibilità.

San Felice è un luogo che preserva l’unicità di queste terre, anche per le generazioni future. Per questo rispetta l’ambiente, attento alla sostenibilità delle attività svolte. La bellezza del borgo è tutelata salvaguardando gli immobili di maggior pregio e, grazie ad un approccio ambientale responsabile, nella cura del territorio e della biodiversità, valori da salvaguardare.