Reading Time: 2 minutes

19 marzo: la Classicissima torna e si riprende il suo storico percorso

È la più importante e famosa corsa ciclistica di un giorno che si corre in Italia, nonché, con i suoi 299 km, la più lunga, e una delle più storiche, tanto che viene chiamata la “Classicissima”.

Nome ancora più calzante quest’anno (113esima edizione), visto il ritorno della Milano-Sanremo al suo iconico percorso e, dato che cade di sabato, alla sua tradizionale data: il 19 marzo, festa di San Giuseppe.

Nata nel 1907, entrò nella storia delle due ruote già nel 1910, con una giornata dalle condizioni atmosferiche folli, tanto che dei circa 60 iscritti arrivarono al traguardo solo in 7, tra cui il francese Eugène Christophe che, con suo grande stupore, convinto com’era di aver sbagliato strada, vinse la corsa.

Tutti i grandi sono passati da questa gara e le sue curve mozzafiato a picco sul mare: Costante Girardengo, sul podio di ognuna delle 11 undici edizioni a cui partecipò, di cui 6 sul gradino più alto, i due grandi rivali Guerra e Binda e dopo di loro, Bartali e Coppi, negli anni di un incontrastato dominio italiano, seguito poi da quello belga, con leggende come Eddy Merckx, soprannominato “Il Cannibale”, con 7 vittorie, e Roger De Vlaeminck, senza dimenticare il tedesco Erik Zabel e lo spagnolo Oscar Freire.

Grande novità del 2022, la partenza a Milano dal Velodromo Vigorelli, che ha già ospitato il Giro d’Italia e il Giro di Lombardia, ma mai la Classicissima. Mentre proseguendo, per la gioia degli appassionati di questa corsa epica, quest’anno tornano le curve e salite del Turchino, tra i passi più impervi del percorso delle prime edizioni, passando poi per Capo Mele, Capo Cervo e Capo Berta, la discesa molto tecnica della Cipressa e il Poggio, ultima salita prima dell’acclamato arrivo a Sanremo in via Roma.

Per seguire la Milano-Sanremo in streaming, ci sono Rai Play, Eurosport Player, Now TV e Sky Sport, mentre per la diretta in chiaro l’evento sarà trasmesso su RaiSport + HD.