Reading Time: 2 minutes

Home decor, profumi, sartoria, oreficeria e accessori in pelle. Solo il meglio del su misura.

L’arte del fatto a mano, il sottile piacere di un abito, un accessorio o un profumo su misura. La bellezza di un oggetto pensato esclusivamente per quel luogo o quella occasione speciale. 

Vi accompagniamo alla scoperta dei templi dell’artigianato fiorentino, dove trovare creazioni uniche, irripetibile mix di tradizione e creatività.

Partiamo dall’Antico Setificio Fiorentino, nel cuore di San Frediano, dove antichi telai scandiscono il tempo dal 1786 realizzando preziosi tessuti d’arredo, oggi utilizzati anche per eleganti e originali accessori come borse, foulard e calzature. Sempre in Oltrarno si trova anche la Moleria Locchi, vera e propria istituzione in fatto di artigianato artistico del vetro e del cristallo sin dalla fine dell’Ottocento. Andando verso ponte Santa Trinita si passa dallo showroom dell’atelier Bianco Bianchi, uno dei pochi in Italia a portare avanti l’arte della scagliola, con cui realizzano incredibili mobili e oggetti d’arredo intarsiati amalgamando polvere di selenite e pigmenti colorati.Mentre per scoprire tutto sul commesso fiorentino e sul mosaico tappa d’obbligo è Scarpelli mosaici, a pochi passi dal Duomo. Infine, sempre in tema home decor, non può mancare un laboratorio dedicato alla creazione delle tradizionali cornici fiorentini come la rinomata Bottega d’Arte Maselli. Tra i tanti maestri orafi, uno dei più conosciuti, è Paolo Penko, grande esperto delle tecniche antiche e creatore di una propria tecnica, chiamata “penkato”. Per il tailoring impossibile non citare Liverano e Liverano, sartoria di grande tradizione dalla fama internazionale. Altro prodotto d’eccellenza dell’artigianato fiorentino sono i cappelli in paglia, realizzati ancora oggi, insieme ad altri svariati modelli, da Grevi, firma di cappelli indossati in film come Pretty Woman e Un tè con Mussolini di Zeffirelli. Infine, se per la pelle esistono ancora laboratori storici come la Scuola del Cuoio di Santa Croce e artigiani calzolai che seguono gli insegnamenti del maestro Stefano Bemer, per il profumo personale il Naso d’eccezione conosciuto in tutto il mondo è Lorenzo Villoresi.