Reading Time: 1 minutes
Valentina corre, Valentina scappa e se la ride. E’ bella ed ha un animo frizzante e curioso, si fa beffe della formalità blasonata della sua famiglia, preferisce andare a ballare con i suoi amici, infilarsi in feste equivoche con lo sguardo stupito e innocente, anche se bacia maliziosamente due ragazzi sul sedile posteriore di una berlina retrò. All’alba scende sola giù per una scalinata romana, ridendo e rimproverandosi scherzosamente, come a fare il verso alle lamentele della sua balia, quando la vedrà rincasare.

A impersonare Valentina nel riuscitissimo spot (firmato da David Sims) della fragranza omonima di Valentino, è la modella danese Freja Beha, perfetta nel vestitino nero, piccantemente bon ton, che svolazza sulle strade di una Roma bella e ruffiana, rilucente di oro come le mani inanellate di una vecchia nobildonna.

Non ci poteva essere colonna sonora migliore della voce ruvida e ammiccante di Paolo Conte sulle note di “Vieni via con me”, con quel finale impertinente e giocoso “chips, chips, du-du-du-du-du”.

Il profumo “Valentina” è così: femminile, sensuale ed insolente. Gli accordi floreali orientali si mescolano con il carattere italiano; il bergamotto di Calabria, ravvivato dai tartufi bianchi d’Alba, è fresco ed esuberante. Sulla scia, il gelsomino, il fiore d’arancio di Amalfi e la tuberosa irradiano il contrasto con la genuinità delle fragole selvatiche. Infine, una nota di cedro si fonde con la sensualità dell’ambra: una miscela che incarna la femminilità tutta italiana della donna Valentino.

it.parfums.valentino.com