Reading Time: 1 minutes

Un intreccio di pelle, stile, innovazione ed esclusività

Sin dalla sua nascita nel 1966 a Vicenza, Bottega Veneta ha definito un nuovo canone di lusso contemporaneo. Con un linguaggio globale ma profondamente ispirato dalla cultura italiana, la maison si distingue per il suo approccio discreto ma riconoscibile, sinonimo inconfondibile di artigianato esclusivo e qualità. A partire dalla scelta dei materiali: pellami nobili con i quali vengono creati oggetti destinati a far parte della vita di chi li indossa.

Tradizione, dunque, ma anche innovazione e creatività, la stessa con cui Bottega Veneta, all’epoca in cui le borse erano rigide e squadrate, realizzate soprattutto in robusto cuoio da selleria, fece moda con l’intreccio, scegliendo pelle leggera, che permetteva di creare borse morbide e flessibili.

Quando Tomas Maier diventò direttore creativo dell’azienda, nel 2001, vide in questa trama intrecciata il Dna del marchio e ne fece subito il punto di forza della sua visione.

Profondamente legata alle tradizioni dei maestri pellettieri italiani e a lungo celebrata per la sua straordinaria scuola, Bottega Veneta è diventata uno dei marchi più importanti del mondo.

Lo stile, l’innovazione e l’esclusività sono il cuore della filosofia del brand, che si declina in un’offerta completa per la donna, l’uomo e la casa.

Simbolo del made in Italy ai massimi livelli, il lusso rilassato della maison rappresenta a pieno, la tradizione artigianale del Veneto, territorio ricco e profondamente generoso dove progetti senza tempo creati dall’uomo convivono in perfetta armonia con la natura.