Reading Time: 1 minutes

Lusso discreto

Un vero e proprio simbolo discreto del lusso: l’intrecciato di Bottega Veneta. Un inconfondibile intreccio di pelle sviluppato dalla maison nei primi anni 70, quando l’azienda introdusse le borse con questa lavorazione. E ancora oggi continua a essere il segno distintivo dI Bottega Veneta.

Discrezione, qualità, e maestria artigianale. Da quando è stata fondata a Vicenza nel 1966, Bottega Veneta ha dato vita a un nuovo standard del lusso. Immersa nelle tradizioni dei maestri artigiani italiani della pelle e a lungo celebrata per i suoi straordinari articoli in pelle, Bottega Veneta si è fatta strada nel settore del lusso riuscendo a diventare uno dei marchi più importanti del mondo. Il famoso motto della masion, “When your own initials are enough”, esprime la filosofia dell’individualità e della sicurezza in se stessi che oggi copre un’ampia gamma di prodotti, dal prêt-à-porter maschile e femminile all’alta gioielleria, all’arredamento e altro ancora.

Al centro dell’approccio di Bottega Veneta nei confronti del lusso c’è, in effetti, una collaborazione insolita e stimolante tra artigiano e designer, simboleggiata dalla lavorazione tipica della maison, l’intreccio, un vero e proprio marchio di fabbrica. Nell’estate del 2006, in riconoscimento dell’importanza della maestria artigianale e della fragilità di questo stile di vita tradizionale, Bottega Veneta ha aperto una scuola per formare e sostenere le future generazioni di artigiani della pelle. La sensibilità della maison è raffinata, sensuale e personale, ideata per un cliente sofisticato e sicuro di sé. E il motivo a intreccio rappresenta, come i prodotti che vengono realizzati con questo motivo, il riflesso della eccezionale eredità e della superlativa qualità di Bottega Veneta.