Reading Time: 2 minutes

In scena a The Mall Sanremo

Dal 4 fino al 23 febbraio The Mall Sanremo, l’esclusivo Outlet del Lusso nel cuore della Riviera dei Fiori, ospiterà The Fashion Side of Festival, mostra ideata e realizzata insieme a Rai Pubblicità e patrocinata dal Comune di Sanremo, per celebrare i 70 anni del Festival di Sanremo.

Gli archivi del Festival di Sanremo si compongono di canzoni, abiti e fascino. Sin dalle prime edizioni degli anni Cinquanta l’Alta Moda caratterizza e punteggia le serate della gara. The Fashion Side of Festival racconta i decenni del Festival di Sanremo attraverso l’esposizione di abiti che ne hanno fatto la storia. Le 11 teche posizionate all’interno di The Mall Sanremo, corredate da abiti, immagini, video e aneddoti, permetteranno ad ogni visitatore di fare un viaggio suggestivo tra passato e presente in cui musica e moda – due delle icone e simboli dell’Italia – si mescolano tra loro in un connubio inscindibile di passione e creatività.

Si inizia con Nilla Pizzi che nel 1951 Grazie dei fiori alla vittoria indossando un abito dal taglio tipico dell’epoca, in seta color oro dove le tasche lo rendevano dinamico. Nel 1958 l’organizzazione del Festival ottiene che tutti gli uomini in concorso indossino una giacca doppiopetto color tuorlo d’uovo. Non fa eccezione il vincitore Domenico Modugno con la sua Volare – primo successo internazionale del Festival è vestito in giallo. Al Festival 1961 il «molleggiato» Adriano Celentano indossa giacca ampia lunga e pantaloni morbidi sdoganando il classico abito istituzionale: lo smoking. In gara a Sanremo nel 1961 Mina indossa un abito iconico che ricorda il titolo della sua canzone: le mille bolle blu. L’abito di Iva Zanicchi del 1974 metteva in risalto le sue forme, rendendola sensuale anche grazie al taglio del decolleté. L’ennesima trasformazione scenica di Anna Oxa la vede indossare nel 1986 un abito con cappuccio, incrocio sul seno e ombelico scoperto. Loredana Bertè, si presenterà in questa edizione insieme a due ballerine vestite con cortissime minigonne e un abito imbottito che le fa sembrare in gravidanza avanzata.

Al Festival del 1989 Mia Martini presentò il suo intramontabile Almeno tu nell’Universo, avvolta in un abito a pois dal sapore gipsy firmato Giorgio Armani. È il 1991 e Sabrina Salerno canta in coppia con Jo Squillo lo spumeggiante brano Siamo donne, presentandosi sul palco dell’Ariston con bikini argentato coperto solo da una giacca. Il 2005 vede invece un abito Alberta Ferretti indossato dall’attrice spagnola Rocío Muñoz Morales che affianca Carlo Conti nella conduzione del Festival. Infine, sarà in mostra l’abito indossato nel 2018 nell’ultima serata da Michelle Hunziker, un maestoso vestito lilla e nero, che le è valso l’appellativo di “fata”.

The Mall Sanremo si fa così promotore di questa preziosa eredità culturale confermandosi non solo luogo di shopping ed eleganza, ma anche di tradizione e storia. Una realtà che affonda le radici nel territorio a cui appartiene, forte di un DNA che non dimentica le proprie origini permettendo ai suoi ospiti di vivere un’esperienza di bellezza in tutte le sue forme.