Reading Time: 1 minutes

Un simbolo di femminilità e indipendenza

In estate le temperature salgono ma non per questo bisogna rinunciare allo stile. Perché quindi non provare il crop top? Pochi centimetri di pelle scoperta che regalano leggerezza e femminilità senza perdere di vista l’eleganza.

Il crop top, cioè un top più corto o semplicemente accorciato, è un capo iconico nato negli anni sessanta simbolo di femminilità, libertà e indipendenza. Il crop top rappresentava l’idea di una vita da vivere con personalità, fuori dagli schemi e dalle convenzioni, anche in fatto di moda. Questo simbolo della rivoluzione sessuale e femminile di un epoca è stato adottato da tantissime star della musica, della televisione e dello spettacolo, che hanno mostrato la pancia e l’ombelico per cambiare il mondo.

Se per voi è la prima volta, potete scegliere tra tantissimi stili e abbinamenti per il vostro crop top. Per uno stile casual ma di carattere potete optare per un crop top annodato, decisamente estivo con una fantasia bandana come quello di Moschino, da abbinare ad esempio a pantaloni dalla vita altissima che lasciano intravedere solo un lembo di pelle.

Se optate invece per un look da music festival un po’ gispy, scegliete il crop top lavorato a maglia, come quello di Balenciaga in bianco avorio con decori sui bordi, da abbinare a shorts in denim e una giacca stile cowboy con le frange in suede.

Altra opzione, il crop top abbinato ad un total look ispirato agli ani ’70. Uno stile facile, composto da un paio di jeans a zampa che si abbina perfettamente a un top corto con la pancia scoperta e la silhouette slanciata grazie a un paio sandali con platform, come quelli di Saint Laurent in suede dal tacco ampio.