Reading Time: 1 minutes

Tra tradizione e modernità

Fin dalla sua creazione, Givenchy è sempre stata sinonimo di eleganza all’avanguardia, tra tradizione e modernità.

La leggendaria ascesa di Hubert de Givenchy a celebre couturier inizia nel 1952, quando la sua Maison di couture parigina apre i battenti. Di origini aristocratiche, Givenchy apprezza la tradizione ma ama anche l’irriverenza. Il dualismo è la sua ispirazione, come testimonia la sua prima collezione. Per la sua prima collezione presenta dei modelli detti “Separates”: look composti da bluse eleganti e gonne leggere che uniscono linee architettoniche e semplicità dei materiali. Questo punto di vista originale segna il clamoroso esordio di una carriera durata oltre quarant’anni all’interno della propria Maison. Nell’estate del 1953, lo stilista incontra Audrey Hepburn, che prende in prestito svariati look per il film “Sabrina”. Si tratta dell’inizio di una lunga collaborazione e profonda amicizia tra l’attrice e lo stilista. Lo stesso anno, a New York, Givenchy incontra il suo idolo, Cristobal Balenciaga, di cui diventa grande amico. Nel 1957 Audrey Hepburn presta il suo viso al primo profumo di Hubert de Givenchy, “L’Interdit”, a lei dedicato.

Nel 1959, Hubert de Givenchy sposta la propria casa di moda e i relativi atelier nell’edificio dell’ex Hotel de Caraman. Situato al numero 3 di Avenue George V, nell’8° arrondissement di Parigi, l’edificio originale del 1898 viene commissionato dall’aristocratico francese e uomo politico Maurice de Riquet, duca di Caraman. Ancora oggi l’imponente scalinata originale, con gli elaborati elementi in ferro e la ringhiera, accoglie i visitatori. L’arredamento degli interni, dallo stile sobrio e contemporaneo, enfatizza alcuni elementi risalenti alla residenza aristocratica del XIX secolo. Il due piani superiori vengono aggiunti nel 1961. Nel 1969, il negozio si arricchisce del reparto uomo. Dal 2017, una bacheca collocata all’inizio della scalinata principale e visibile dalla strada consente di ammirare alcune delle creazioni più iconiche della Maison e di tuffarsi nell’universo Givenchy.