Reading Time: 2 minutes

3 percorsi incastonati tra mare e montagne tutti da pedalare

Salite, discese, valli, borghi dell’entroterra e percorsi lungo costa. La Liguria è il luogo perfetto per chi ama muoversi in bicicletta. Terra di arrivo della famosa Milano-Sanremo, non manca certo di passaggi da veri esperti, come i tornanti di Capo Berta, della Cipressa o del Poggio, oppure il percorso del Trofeo Laigueglia, zona Alassio.

Ideali per tutti sono invece i 3 lunghi percorsi ciclo-pedonali che la attraversano, ricavati dalla riqualificazione dell’ex tracciato ferroviario, con suggestivi passaggi dentro tunnel e per lunga parte a un soffio dal mare. Un modo sano, nuovo e divertente per vivere la costa ligure, fermandosi di tanto in tanto per rinfrescarsi con un bel bagno.

ARENZANO – COGOLETO – VARAZZE

Circa 12 km

Si parte dal porticciolo di Arenzano, attraversando una zona di natura incontaminata e scorci di spiaggia bellissimi. Si arriva a Cogoleto, famosa per la sua assolata passeggiata, e si riparte per i piani di Invrea, da dove la ciclabile ritrova un paesaggio selvaggio e mediterraneo, con la roccia che da scura diventa chiarissima. L’arrivo è alla stupenda e orientaleggiante Villa Araba a Varazze, a picco sul mare.

FRAMURA – BONASSOLA – LEVANTO

Circa 5 km

Da sopra il Porticciolo di Framura, vicino alla stazione ferroviaria, si arriva fino a Levanto, nella zona di Valle Santa, incontrando splendide calette come la spiaggia di Porto Pidocchi e punti panoramici come la Madonna della Punta a Bonassola. Tutte pianeggianti, questa è la più breve delle tre, adatta anche alle famiglie.

PISTA CICLABILE DEL PARCO COSTIERO DELLA RIVIERA DEI FIORI

Circa 24 km

È la pista ciclabile più lunga d’Europa, che parte da San Lorenzo al Mare, piccolo borgo punteggiato di colorate case dei pescatori, e arriva fino a Ospedaletti, dove si sente già aria di Provenza, passando per Santo Stefano al Mare, Riva Ligure, tipico paesino ligure aggrappato alla costa, Arma di Taggia e Sanremo, la Città dei Fiori.