Reading Time: 2 minutes

Luoghi inaspettati da scoprire nel capoluogo toscano

Firenze nasconde molti luoghi tutti da scoprire fuori dai soliti itinerari turistici. Esiste una Firenze inaspettata bella tanto quanto la più conosciuta. Oltre ai famosissimi musei e alle attrazioni più note, ecco alcune perle nascoste da scoprire nella Culla del Rinascimento.

Tiepidarium del Roster

Il Tiepidarium del Roster si trova dentro al Giardino dell’Orticoltura di Firenze. È una magnifica serra di metà 800 in stile liberty realizzata da Giacomo Roster in ghisa, ferro e vetro, completamente immersa nel verde. Al suo interno si tengono mercatini, esposizioni e la celebre mostra dei fiori che ogni anno, tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, permette di assistere alla suggestiva nascita delle farfalle.

Fiesole

Fiesole merita sicuramente una visita per il suo panorama, le sue ville storiche, l’anfiteatro romano e una pausa enogastronomica lontano dalla città. La piazza principale Mino da Fiesole è il perfetto esempio di come il passato possa ben fondersi con la modernità. Imperdibile poi per chi visita Firenze nella stagione estiva l’Estate Fiesolana, che dal 1911 rappresenta uno degli appuntamenti più importanti della città: una rassegna che unisce cinema, danza, musica e teatro.

Giardino delle rose

Il giardino delle rose si trova sulla collina di San Miniato proprio sotto Piazzale Michelangelo. È un bellissimo gioiello con più di 350 specie di rose, che permette di godere di una vista mozzafiato su Firenze. Ospita inoltre 12 installazioni dell’artista belga Jean-Michel Folon, donate al Comune di Firenze da sua moglie rimasta vedova. Luogo ideale per trascorrere qualche ora di relax in compagnia di un buon libro.

Museo delle Specola

Il Museo della Specola è uno dei più antichi e grandi musei scientifici europei. Vi sono ospitati reperti di straordinario valore scientifico e naturalistico: gli erbari cinquecenteschi, le preziose cere del ‘700, gli scheletri fossili di grandi mammiferi, le collezioni di variopinte farfalle, i grandi cristalli di tormalina, le spettacolari maschere Maori e i gioielli etnici dei popoli nativi.

Sinagoga

La cupola verde rame che svetta tra i tetti fiorentini appartiene alla bellissima Sinagoga. Dotata di un’architettura di rara bellezza con il suo stile moresco è in Europa uno degli esempi più significativi. L’interno è molto suggestivo e di grande fascino: ricche decorazioni geometriche abbelliscono le parete e la luce si fa di mille colori filtrando dalle vetrate a mosaico.

Museo Stibbert

Situato su una splendida collina di Firenze, il Museo Stibbert ospita la famosa collezione di armi, oggetti d’arte e di vita quotidiana della civiltà europea, islamica ed estremo orientale, in particolare giapponese. Da visitare sicuramente anche il Giardino del Museo Stibbert. Un giardino all’inglese anche questo con richiami esotici come la presenza di un tempietto in stile egizio posto all’interno di un laghetto.