Reading Time: 1 minutes

Dal cinema alla moda

In occasione dell’uscita nelle sale italiane del film “The Legend of Tarzan” con Alexander Skarsgård e Margot Robbie il trend per l’estate è decisamente jungle fever. Un immaginario che attinge anche alle atmosfere da primo novecento caratterizzate dall’esotismo e dalla passione per i viaggi e le esplorazioni dell’emisfero australe.

Stampe animalier, fantasie tropicali, animali selvaggi rappresentano una delle tendenze pù importanti di questa stagione. Un universo jungle che invade con decorazioni, disegni e applicazioni i capi e gli accessori protagonisti dell’estate 2016. Philipp Plein da sempre utilizza stampe e fantasie esotiche per creare collezioni iper femminili e glamour per una donna che ama farsi notare. Il tucano e il pappagallo sono gli animali a cui si ispira per creare maglioni multicolor e borse in perfetto stile jungle. Ispirazione animalier anche per Ermanno Scervino che sceglie per gli accessori una stampa leopardata. Una scelta decisamente audace per un effetto all over sul bauletto e microbag con dettaglio in pelle, da provare in abbinamento anche con altri pattern.

Per Emilio Pucci l’immaginario fantastico e esotico della giungla è da sempre il soggetto di stampe e decorazioni. La natura come riferimento per accessori dal profumo esotico, che fanno pensare  alle spiagge incontaminate delle isole dei Tropici ma anche alla Savana più profonda. Stampe nei colori tradizionali dell’Africa colori ispirati alla vegetazione della giungla e fantasie con disegni tribali che ricordano tatuaggi e disegni sulla pelle.

Jungle fever quindi non solo per il beachwear, ma anche per accessori Emilio Pucci come borse in pelle o cappelli di paglia intrecciata da indossare tutti i giorni in città.