Reading Time: 2 minutes

Cosa vedere intorno alla città, per una gita fuori porta immersi nel verde della campagna, alla scoperta di antichi borghi e meravigliosa arte

In copertina un’immagine della Certosa del Galluzzo/figcaption>

Sono tante le mete vicine a Firenze facilmente raggiungibili, alla scoperta di parchi naturali, di caratteristici e antichi borghi, di tesori d’arte e di architettura.

Fiesole, posta in cima a una collina che domina Firenze da Nord Est, vanta addirittura origini etrusche e importanti resti archeologici di epoca romana. Una bella passeggiata dalla Piazza con il Duomo romanico conduce al suggestivo convento francescano da cui si gode una spettacolare vista su Firenze e sulla valle sottostante.


La vista su Firenze da Fiesole e l’anfiteatro romano

A Sud-Ovest del centro si trova la maestosa Certosa del Galluzzo, monastero cistercense, fondato nel XIV secolo: aperti al pubblico gli ambienti del monastero e la pinacoteca, con opere del XVI e XVII secolo (fra gli altri, Pontormo, Cigoli, Ligozzi, Empoli).

Immancabile per chi voglia passeggiare nel verde un tour alle Ville Medicee sparse sui colli nei dintorni di Firenze. Forse la gita più spettacolare è quella alla Villa di Pratolino, lungo la via Bolognese in direzione Nord. Francesco de’ Medici chiamò qui lavorare nel XVI secolo i maggiori architetti e scultori del tempo, da Buontalenti all’Ammannati al Giambologna, autore del monumentale Colosso.


Il colosso di Villa di Pratolino e il convento francescano di Fiesole

L’appennino toscano

Verso Sesto Fiorentino si trova la Villa della Petraia, ornata da un elegante giardino a terrazze all’italiana, al cui interno sono visitabili, ancora con gli arredi originari, le stanze abitate dalla contessa Rosa Vercellana, amante di Vittorio Emanuele di Savoia, re di Italia.

Una piacevole passeggiata si può godere anche alla Villa di Castello, con il suo profumato guardino di agrumi e la magnifica Grotta degli animali di epoca medicea.


Villa di Castello