Reading Time: 1 minutes

La palette adatta a te

La scelta dei colori perfetti da indossare e dai quali partire per creare i nostri outfit non è mai casuale. Ognuna, grazie ai suoi personali colori, può illuminare maggiormente il viso e la silhouette attraverso una scelta ben precisa delle tonalità da indossare che avrà inizio nello studio del proprio sottotono di pelle.

Le nuances che indossiamo interagiscono fisicamente con il nostro sottotono di pelle, ed è proprio da questo rapporto così stretto che dipende la palette più giusta o quella più penalizzante per noi.

L’armocromia è un sistema ideato all’inizio del Novecento dall’artista svizzero Johannes Itten.

Osservando la natura, Itten ha creato quattro categorie cromatiche precise, corrispondenti alle quattro stagioni, divise a loro volta in sottogruppi che definiscono  in maniera più specifica le tonalità da preferire nella costruzione del look. 

Per riuscire a determinare la stagione di appartenenza è innanzitutto fondamentale saper riconoscere il proprio valore, cioè il colore dei capelli e la temperatura, quindi il tuo sottotono di pelle.

La palette primavera è quella più variegata, sia come tipologia di donne, sia come colori: le nuance che valorizzano spaziano dai beige/albicocca ai blu, ma sempre caldi e luminosi. 

Le donne estate hanno tipicamente colori delicati: possono essere bionde, ma anche castano chiaro. Molto indicate le tonalità pastello, cipria e madreperla.

Anche la palette autunno è abbastanza eterogenea: può andare dalle bionde alle rosse passando per le castane. Quello che le accomuna è il sottotono caldo e soprattutto l’intensità medio bassa.

Alla stagione inverno appartengono le donne olivastre dai capelli neri, ma anche quelle dalla pelle più chiara e gli occhi di gemma. Le donne con caratteristiche inverno sono valorizzate da colori decisi.