Reading Time: 2 minutes

Le mostre da non perdere nel 2019

Diamo uno sguardo alle mostre imperdibili nel 2019 a livello internazionale dedicate alla moda e ai suoi linguaggi.

Camp: Notes on Fashion
Met New York

La mostra della primavera 2019 del Costume Institute esplorerà le origini dell’estetica del Camp e come si è evoluta da un luogo di marginalità a diventare un’influenza importante sui linguaggi contemporanei. Il saggio del 1964 di Susan Sontag su “Camp” fornisce un quadro per la mostra, che esaminerà come gli stilisti hanno usato la loro arte come veicolo per approfondire il movimento Camp con in una miriade di modi avvincenti, ironici e talvolta incongrui.

Pink: The History of a Punk, Pretty, Powerful Color
Fashion Institute of Technology  New York

Il Fashion Institute of Technology esplorerà il rosa in tutte le sue sfaccettature gloriose con un’esposizione costellata  di rosa grazie a pezzi eccezionali. Spesso sinonimo di innocenza e femminilità, il rosa è diventato una sfumatura molto più significativa nel corso degli anni e attraverso culture diverse. Sia seducente che indipendente, il FIT approfondirà le profondità dei colori con la sua mostra Pink: The History of a Punk, Pretty, Powerful Color che promette di essere uno dei migliori dell’anno.

Back Side – Fashion From Behind
Fashion and lace museum Bruxelles

La mostra presenta una collezione eccezionale di abbigliamento e accessori dal 18 ° secolo fino ai giorni nostri. Riunendo pezzi di musei e case di moda con nomi ruggenti. Back Side mette in discussione la percezione che abbiamo della nostra schiena e quella degli altri. L’essere umano ha una relazione ambigua con la schiena. Una persona è vulnerabile perché non può vedere la sua schiena; eppure la moda lo decora costantemente, lo carica, lo rivela. Per esplorare questa tematica originale, il Fashion & Lace Museum ha unito per la prima volta con il Palais Galliera, il Fashion Museum di Parigi.