Reading Time: 2 minutes

Un assaggio di primavera

Aria di novità, di primavera, di colore nella collezione Emilio Pucci. Lo storico brand fiorentino rinnova ancora la propria storia costruendo una nuova identità visiva che si ispira al design e all’architettura.

Emilio Pucci sotto la guida del nuovo direttore creativo Massimo Giorgetti propne una collezione sperimentale e innovativa, nelle forme e nei concetti. Un doveroso omaggio a Firenze, città amata e celebrata dal marchese fin dagli esordi, che racconta il suo passato glorioso in un dialogo aperto e stimolante con la contemporaneità. Le iconiche stampe d’archivio sono state ridisegnate, alcune cartoline d’epoca utilizzate per dare nuova vita ad abiti e camicie, mentre i classici disegni Pucci sono declinati in una visione optical e geometrica. Gli abiti si arricchiscono di piume, le frange si fanno coloratissime e materiche e le silhouette si compongono di asimmetrie e panneggi inediti.
E il logo della maison prende le forme di cifre sugli accessori, di gonne traforate e di baiti trasparenti ad effetto pizzo

I colori sono tantissimi e accesi, come nella migliore tradizione della maison Emilio Pucci. Nero, carminio, giallo sole, beige, pesca, petrolio, mandarino, verde bosco, limone, ciclamino, rosa pallido, cemento, arancio, azzurro, acquamarina. Impossibile insomma passare inosservati. Anche i materiali sono oggetto di grande attenzione e ricerca, sopratutto per quanto riguarda le lavorazioni. Si va dalla seta alle piume, alla pelle lavorata al laser, fino al pizzo, organza, neoprene e raso. Come in ogni collezione non possono mancare gli accessori, dalle calzature alla bag.

Quindi largo a stringate bicolor, maxi pochette di pelle intrecciata inserite dentro borse di pelle con  trafori e applicazioni tono su tono. I foulard sono stampati, sandali a tacco basso con inserti di piume, mocassini bicolor, bag di cordini intrecciati dai colori a contrasto, occhiali da sole a mascherina, tracolle di pelle con cifre applicate, cinture sottili decorate di piume, shopper patchwork, shopper stampate. Una cascata di segni e creazioni che spingono Emilio Pucci a considerare l’arte della moda contemporanea con stile e creatività.