Reading Time: 2 minutes

Da antica nobile tenuta a indirizzo top dell’accoglienza di lusso

Sveglia all’alba, fuori i rumori della campagna dopo la notte, cinguettii, picchiettii, fruscii, una sensazione di pace. Siamo in Toscana, davanti alle colline della Valdera, circondati da praterie verdi e antiche quercete, il bosco che più di tutti sa raccontare l’anima di questa regione incantata.

Qui, l’alba e il tramonto regalano una bellezza che rasenta la perfezione. È speciale al mattino presto, sorseggiando caffè e mangiando una torta di mele. Struggente la sera cenando davanti al calar del sole sulla terrazza del Castello dove si può stare ininterrottamente a vedere il panorama, assorbire l’energia del territorio. Pensate per un momento a che cosa è la Toscana nel vostro immaginario. Un panorama di colline, borghi, boschi e prati? I profili dei vigneti sul cielo azzurro? Una strada in terra bianca che attraversa praterie verdi circondate da casali in pietra sparsi, una veranda per pranzare, la pappa al pomodoro e un bicchiere di vino rosso, il pavimento di cotto, un divano davanti a un grande camino, la pace del silenzio? Qui c’è tutto, c’è l’icona interpretata in bellezza e in eleganza, che non solo rende giustizia all’aspettativa dei turisti stranieri, ma tranquillizza anche noi italiani come una sorta di conferma.

Nella grande riserva di Castelfalfi ogni angolo parla della sua lunga storia la cui prima traccia risale a un documento della metà dell’VIII sec d.c.

Oggi è uno degli indirizzi top dell’accoglienza di lusso.

Il “Castello” è stato un borgo agricolo, già importante nel Medioevo, con una chiesa, la villa padronale. Fu possedimento della famiglia dei della Gherardesca, poi dei Medici-Tornaquinci, sempre abitato dalle famiglie di contadini che hanno coltivato i vasti terreni intatti dell’antico feudo e allevato bestiame fino agli anni Sessanta, quando il borgo e il castello, i casali e i terreni sono stati trasformati in un progetto di accoglienza – con azienda agricola a conduzione biologica -, che oggi, oltre al campo da Golf e alla nuova Clubhouse, vanta un hotel e tre ristoranti.

Oltre al fatto che siamo nell’incrocio fatato tra Firenze, San Gimignano e Volterra: dubbi su cosa fare? Pochi.

Castelfalfi
Loc. Castelfalfi – Montaione (FI)
ph. +39 0571 892000
www.castelfalfi.com