Reading Time: 2 minutes

Una perla della Costa Azzurra

Cap d’Antibes è piccolo gioiello della Costa Azzurra circondato da un mare cristallino, un promontorio che affascina per la sua vegetazione lussureggiante e per i suoi panorami mozzafiato.

Il centro storico di Antibes, caratterizzato dai suoi vicoli stretti, le case color pastello e i balconi fioriti, contiene molti tesori in riva al mare. Il Palazzo Grimaldi, che ospita il Museo Picasso e le opere realizzate dal famoso artista ad Antibes nel XX Secolo; il museo Peynet, dedicato all’illustratore francese che visse nella località per un lungo periodo e che nel 1942 divenne celebre per aver inventato i famosi “Les Amoureux” ed il caratteristico e vivace Marché Provençal, un mercato al coperto con tantissime bancarelle che espongono prodotti tipici della zona e che nel periodo estivo potrete trovarlo ogni mattina.

Tra Antibes e Juan-les-Pins si estende il famoso promontorio di Cap d’Antibes.

La regione è famosa anche oggi per i suoi parchi botanici e i palazzi d’epoca. Questa lussureggiante penisola ospita molte ville sontuose e alcuni tra i più esclusivi hotel del mondo circondati da splendidi parchi. Sosta obbligata al Giardino Thuret: nel 1857 Gustave Thuret scopre il Cap d’Antibes, vi fa costruire una villa e comincia la realizzazione di un favoloso parco, uno dei primi giardini di acclimatazione della Costa Azzurra. Oggi vanta una eccezionale collezione di alberi e arbusti esotici.

Da quando negli anni ’20 vi giunsero molti facoltosi artisti e personaggi americani, Cape d’Antibes è uno dei luoghi di villeggiatura più famosi della costa: è qui che Scott Fitzgerald ambientò parte del suo romanzo “Tenera è la notte” durante un suo soggiorno.

Nel punto più alto della penisola si trova la cappella de La Garoupe che contiene una collezione di centinaia di ex voto dei pescatori e un’icona russa del XIV secolo. Da qui, inoltre, si può ammirare una magnifica vista sull’intera Baie des Anges.