Reading Time: 2 minutes

L’intramontabile capo nella collezione uomo

Il nome di Giorgio Armani è in tutto il mondo il sinonimo di una eleganza rivoluzionaria tutta italiana. King George, questo il soprannome che negli anni si è conquistato grazie alla moda donna modellata su quella maschile, come la giacca destrutturata, la divisa delle nuove donne in carriera bisognose di praticità nell’eleganza.

A partire dal 1975 Giorgio Armani ha costruito un impero che comprende linee diverse ed eterogenee, rivolte a target più giovani e cosmopoliti come Armani Jeans. Armani Jeans non vuol dire solo denim ma va intesa nel suo senso più ampio come sinonimo di casual, informale e giovane: è un laboratorio firmato Armani dove sperimentare nuovi materiali e nuovi tagli. Basta guardare alle collezioni recenti di Armani Jeans per rendersi conto che lo stile ibrido e genderless che mescola elementi della moda maschile e femminile è comunque presente anche se in modo più sfumato e diluito, aprendo così a nuove possibilità in fatto di stile.

Ma in ogni caso, il denim è comunque sempre molto presente nelle proposte Armani Jeans, anche per la primavera-estate 2015: un materiale che oramai è diventato un classico nelle collezioni uomo e donna. Il jeans donna dal gusto androgino si adatta alle forme del corpo ma lo troviamo declinato nei colori dell’arancione, del rosa e del bianco accanto ai classici blue navy e nero. Il jeans uomo segue invece una linea regular fit, nei toni classici del denim, che in alcuni casi si ispira a un look vintage con effetto delavè e applicazioni patchwork.

Ma Armani Jeans è anche sinonimo di accessori, come le nuove borse che propongono uno stile elegante e sobrio, come da sempre nella tradizione del brand. La nuova collezione con tanto di logo AJ ripropone shopping bag, baguette e borse a tracolla nei toni del grigio, del verde smeraldo e del blu navy in eco vernice con ciondoli e applicazioni.