Reading Time: 2 minutes

Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano

Sette isole protette da un parco nazionale, un arcipelago suggestivo e tutto da esplorare, una destinazione unica in toscana per scoprire il mare e la natura selvaggia delle sue perle: Elba, Capraia, Gorgona, Giglio, Giannutri, Montecristo e Pianosa.

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano viene considerato il Parco marino più grande del Mediterraneo perché comprende sette isole, numerosi isolotti e scogli che emergono in ampio tratto di Mar Tirreno nel cuore del grande Santuario dei Cetacei, Pelagos, istituto come area marina internazionale tutelata nel 1999. L’intero Arcipelago Toscano, in cui è incluso il perimetro del Parco,  occupa una superficie complessiva di circa 300 Km2 ed ha uno sviluppo costiero di circa 250 km. Il Parco tutela il patrimonio naturale e ambientale e garantisce la conservazione della biodiversità in un territo-rio riconosciuto per il 99,8% come area importante per la diversità vegetale e caratterizzato dalla presenza di uccelli marini protetti di rilevante importanza, come il Gabbiano corso – simbolo del Parco – la Berta maggiore e la Berta minore.

Custodisce e valorizza il patrimonio storico, artistico e culturale delle isole, favorisce la diffusione della consa-pevolezza ambientale e del rispetto della natura, soprattutto tra le giovani generazioni, e contrasta gli illeciti ambientali.

Moltissime le attività all’interno dell’Arcipelago, come le escursioni a piedi, in mountain bike o a cavallo – 436 km di sentieri e tracciati interni al Parco con itinerari per tutti i gusti, compresa parte della Grande Traversata Elbana. In occasione del Festival del Camminare, appuntamento fisso in primavera e in autunno, il Parco organizza escursioni a tema con guida gratuita in tutte le isole. La cabinovia, che parte da Marciana e arriva alla vetta del Monte Capanne, offre un’indimenticabile vista dall’alto dell’Arcipelago fino alla costa della Corsica. Nelle isole dell’Arcipelago ci sono bellissimi siti di immersione subacquea e numerosi diving. Elba e Giglio non hanno limitazioni a mare, a Capraia e Giannutri sono possibili le immersioni in alcune zone, Gorgona ha limitazioni dovute al regime carcerario mentre Montescristo è zona di riserva integrale. Il Parco è compreso nel Santuario Internazionale dei Cetacei “Pelagos”, un’area marina protetta di 8,75 milioni di ettari tra Italia, Francia e Principato di Monaco. È un’area caratterizzata da un’elevata biodiversità, che comprende circa 8.500 specie di animali marini, dove si possono avvistare tra gli altri balenottere, capodogli e delfini.