Reading Time: 2 minutes

Una nuance per tutte le temperature

Verde sottobosco, verde militare, verde olive. Moltissime le sfumature per un colore che si adatta a qualsiasi stagione, a qualsiasi temperatura. Una scelta di carattere che per Ermanno Scervino, Moschino, Pomellato e Coach descrive personalità combattive, intelligenti e giovani avventurieri.

Il verde ha una lunga storia, che attraversa le culture e le generazioni, un colore che arriva direttamente dalla natura e dalle sue ricchezze. Infatti, le tinte naturali nei colori del bosco erano facilmente reperibili, anche in epoche antiche. Una lavorazione che affonda le radici nella tradizione e nell’arte della tintura. Un colore che è stato abbinato agli accadimenti storici, in grado di modificare profondamente il costume di un’epoca e dei suoi protagonisti. Ad esempio, negli anni ’40 il colore verde militare era indossato dalle donne per esprimere solidarietà ai soldati. Negli anni sessanta, era considerato invece un colore unisex, adatto a celebrare la rivoluzione sessuale e sociale di quegli anni. Negli anni duemila è tornato nuovamente alla ribalta come simbolo di una consapevolezza ecosostenibile ed ecologica. Ma il verde militare resta comunque indissolubilmente legato alle uniformi che Ermanno Scervino, ad esempio, riprende nelle fogge per una collezione dal sapore vagamente retrò.

Ai giorni nostri Moschino ricorre a varianti decisamente più brillanti del verde, nel suo ormai riconoscibile stile irriverente e anticonformista. Una nuance oltremare, carica, grintosa, e scintillante che si avvicina alla limpidezza dello smeraldo. Per Coach il verde si fa invece prezioso, cangiante molto spesso usato anche dai nativi americani per decorazioni e gioielli. Un colore azzeccatissimo per gli accessori di Coach che si accosta con naturalezza alle vibrazioni dell’argento.
Pomellato infine contempla il verde nelle sue infinite sfumature luminose che si muovono da pacati toni di verde opalini al verde oliva. Un colore sensuale che nella trasparenza delle pietre a taglio vivo, incastonate su oro e brillanti, rivela tutta la sua potenza narrativa.