Reading Time: 2 minutes
Con Street Etiquette, Joshua Kissi e Travis Gumbs hanno fatto molto di più che aprire il solito blog sullo street style: il duo trae ispirazione dalle strade del Bronx e dal Rinascimento di Harlem per incoraggiare il dialogo culturale attraverso l’arte, la musica, il cinema e la moda.

Fondato nel 2008, Street Etiquette assume una posizione chiara in termini di orgoglio culturale: “Mostra le persone di origine africana in una luce positiva“, spiega Kissi, la cui famiglia è originaria del Ghana.

Questo si traduce in un mix di influenze sartoriali da tutto il mondo, caratterizzato da grinta e carattere elevati a un nuovo status.

Un mix unico, proprio come lo stile personale di Travis e Joshua: il primo, studente di marketing e guardaspiaggia part-time, ama le camicie Oxford e gli abbinamenti di colori insoliti, mentre il secondo, studente di medicina e dipendente di Topshop, è un fanatico degli stivaletti Clarks.

I due sono spesso fotografati singolarmente, ma gli scatti migliori sono quelli che li ritraggono insieme: nei post del loro blog è possibile vedere qualsiasi cosa, dalle stampe floreali alle scarpe a sella fino a un’originalissima cravatta in denim.

Le foto sono selezionate in maniera rigorosa, come se si trattasse di un servizio per una rivista: centinaia di scatti finiscono nel cestino e soltanto i pochi selezionati vengono pubblicati online.

I due uomini sono i volti pubblici più importanti del nuovo dandismo nero: “Una volta portavo jeans oversize”, racconta Kissi. “Quando passi da quel tipo di look alla combinazione camicia-cravatta, la gente ti percepisce in modo completamente diverso.”

“Adesso esistono diversi stili cool per i neri. Quando eravamo più giovani, la scelta era solo una”, aggiunge Gumbs parlando dello stile hip-hop, ben presto abbandonato dai due per passare ai tessuti di pregio e ai tagli sartoriali aggressivi.

Street Etiquette vanta anche la collaborazione di Mos Def, musicista e attore, diventato ora mentore di Kissi e Gumbs con il suo motto: “I bianchi hanno archetipi di ogni tipo, che spaziano da Brad Pitt ad Al Bundy. I paradigmi culturali proposti in maniera pressante ai giovani neri e ai più poveri sono estremamente limitati”.

Kissi e Gumbs si sono conosciuti durante i loro studi alla Mount Vernon High School di Mount Vernon, a New York, e hanno legato in virtù della loro avversione per lo stile dei compagni di classe.

La loro gavetta da scrittori è iniziata sui forum online, ed è proprio da questa esperienza che deriva il mood di Street Etiquette: dritto al punto, senza sarcasmo né ammiccamenti.