Reading Time: 1 minutes

Un’icona dell’Oltrarno

“La fantasia è come la marmellata, bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane”
Italo Calvino

Nel cuore dell’Oltrano a Firenze, Il Santo Bevitore è un ristorante che nel tempo è diventato un’icona, un punto di riferimento della ristorazione e una destinazione imperdibile in città.

Un’atmosfera suggestiva, soffusa e intima vi accoglie nel cuore del centro storico di Firenze per una esperienza enogastronomica che difficilmente dimenticherete.

Affacciato su Via di Santo Spirito il Santo Bevitore, aperto 14 anni fa grazie all’intuizione di Marco e Martina Baldesi e di Stefano Sebastiani, si presenta con un ambiente molto accogliente con soffitto a volte e un alto bancone di legno scuro al quale si può anche sedere per sorseggiare dell’ottimo vino. Lungo le pareti una selezione molto interessante di bottiglie che supera le 150 etichette. Molto ampia anche la scelta di vini anche al bicchiere. Si cena a lume di candela e nel menu, oltre all’interessante selezione di norcini umbri e formaggi toscani e sardi, piatti che spaziano dalla tradizione più puramente toscana, alle proposte vegetariane e di alta cucina.

Sei anni fa a fianco al ristorante Il Santo Bevitore  è nato il bar à vin Il santino, luogo ideale dove concedersi un aperitivo scegliendo ottimi vini al bicchiere, birre artigianali e selezione di formaggi italiani e francesi oltre a salumi molto particolari e a diverse specialità.
Nel 2014 si è aggiunto anche il panificio artigianale S.forno, attività storica del quartiere, con più di 100 anni di vita. Il locale, ristrutturato con gusto e semplicità, è diventato una vera e propria bottega del pane nel cuore dell’Oltrarno e produce giornalmente pane e dolci di qualità oltre a vendere prodotti dell’eccellenza gastronomica italiana.