Reading Time: 2 minutes
Le fragranze di Chiristian Dior sono speciali e ognuna di esse è frutto di uno studio particolarmente attento a tutti i minimi dettagli, dal profumo in sé, all’ampolla fino all’etichetta.

François Demachy è il “naso” della maison Dior: è lui che si occupa della creazione di tutte le fragranze.

Demachy è un grande chimico e profumiere, cresciuto nella capitale mondiale dei profumi, ovvero la città di Grasse in Francia. Dopo aver lavorato per molti anni con Chanel e molte altre note maison di lusso, è passato alla sezione cosmetici per Dior.

Sono molti i segreti di François Demachy, che lo rendono capace di ottenere risultati sensazionali per le sue fragranze.

Primo tra tutti il suo viaggio annuale al principale mercato dei fiori al mondo. Nel sud dell’India si trova infatti il più grande mercato di fiori del mondo. In Madurai la produzione di fiori è tale da poter esportare fiori in tutto il paese e anche all’estero.

Una vera e propria banca di fragranze che il grande profumiere ogni anno va ad esplorare per trovare nuove ispirazioni e nuove combinazioni.

Christian Dior amava le franganze floreali ed è per questo motivo che tutti i profumi griffati Dior hanno sempre la componente di un fiore.

Tra le inflorescenze preferite di Demachy troviamo il gelsomino sambac e il polianthes tuberosa: entrambi i piccoli fiorellini bianchi si trovano generalemente nel sud dell’India.

Gli estratti di questi fiori sono presenti negli ultimi e più importanti profumi della maison: J’adore Eau De Parfum, Poison, New Look de La Collection Privee Christian Dior, Escale a Pondichery e Miss Dior.

E’ proprio il profumo del gelsomino l’odore preferito da Chiristian Dior, per questo lo ritroviamo spessissimo. E’ davvero buonissimo: è un profumo che ricorda l’estate ed è capage di evocarebei ricordi e sensazioni piacevoli.

E tu hai una fragranza preferita nella quale sia possibile rintracciare il profumo di un fiore? Scrivimelo nei commenti.