Reading Time: 1 minutes

La fotografia va di moda

“It’s snobbish and provincial to dismiss fashion as mere frivolity. It occupies too great a place in the culture. It’s a language, a drama, an arena. Clothes speak. About power, beauty, pleasure, sex, money, class, desire, gender, age —the aspirations and desperations of millions of people.” 

Judith Thurman

Arriva a novembre a Milano la seconda edizione del festival dedicato alla fotografia di moda firmato Vogue Italia. Il Photo Vogue Festival fino al 19 novembre sarà l’occasione per approfondire le evoluzioni e le rivoluzioni di questo linguaggio così legato alla storia della moda.

Il Photo Vogue Festival è un appuntamento unico nel suo genere che coinvolge tutta la città di Milano in un ciclo di esposizioni e incontri nelle migliori gallerie d’arte e sedi espositive cittadine. L’obiettivo non è solo parlare di moda ma anche far conoscere al grande pubblico i grandi maestri della fotografia contemporanea, i curatori più importanti e i talenti emergenti. Ma è soprattutto un’occasione unica per comprendere la moda come linguaggio. La moda è una interfaccia visuale con il mondo, con cui comunicare la propria identità e non può che trovare nella fotografia un alleato nella comunicazione del mondo.

Il Photo Vogue Festival coinvolgerà diverse sedi espostive della città, a partire dalla prestigiosa sede di Palazzo Reale. Nello spazio industriale riconvertito di Base Milano, invece troveranno spazio due mostre collettive: Fashion & Politics in Vogue Italia, che esplorerà le modalità con cui Vogue Italia – andando anche incontro a critiche e controversie – ha affrontato e commentato temi sociali e di attualità attraverso la fotografia di moda, e PhotoVogue/Visions, un’esposizione dedicata ai fotografi selezionati tramite lo scouting indetto da oggi sul canale PhotoVogue, iniziativa aperta a tutti i generi fotografici, dalla fotografia documentaria allo still life, dall’architettura alla fashion photography.