Reading Time: 1 minutes

Una cascata di metalli preziosi

La primavera di Pomellato è all’insegna del colore luminoso delle pietre preziose e dei riflessi dorati dei metalli.

Sinonimo di straordinaria creatività e colore, Pomellato nasce a Milano nel 1967 grazie all’intuizione dell’erede di una famiglia di orafi. Una maison dall’identità forte e in linea con le tendenze moda, che le permettono di svilupparsi e di imporsi rapidamente sia sul mercato italiano sia nel panorama della gioielleria internazionale. Esprimendo il suo spirito originale e all’avanguardia attraverso combinazioni ricercate di pietre colorate, tagli speciali e ensemble creativi dall’impeccabile maestria artigianale, Pomellato cresce sino a diventare il simbolo di una bellezza moderna e non convenzionale dallo stile iconico.

Quella di Pomellato è un’arte senza tempo, dove la qualità incontra un nuovo modo di interpretare il lusso. Un perfetto equilibrio tra passato e futuro, tradizione e innovazione, rigore e sperimentazione con un tocco audace e dall’ineguagliabile sensualità. Un’arte che combina metalli unici come il caratteristico oro rosa di Pomellato, diamanti preziosi e rare gemme colorate estratte nei luoghi più remoti della Terra. Questa grande meticolosità e la selezione di pietre semi-preziose sempre più rare danno vita al ‘new precious’, un nuovo ideale e valore nel panorama della gioielleria contemporanea.

Ogni giorno, oltre 100 artigiani applicano e perfezionano rigorose tecniche artigianali presso l’atelier di Pomellato. Dall’idea alla creazione finale, ogni singolo gioiello prende vita dopo ore di intenso lavoro. La tecnica più utilizzata dagli artigiani è la microfusione. Conosciuta anche come fusione a cera persa, questo tipo di lavorazione risale al 3500 A.C. Essa consente di modellare linee delicate e forme morbide, permettendo così agli artigiani Pomellato di portare alla luce creazioni per donne dal fascino unico.