Reading Time: 1 minutes
La sfilata di Lanvin con la collezione primavera estate 2013, presentata a Parigi nella settimana della moda, è stata come sempre un gran trionfo. Gli abiti usciti in passerella sono già tra i più amati dalle donne di tutto il mondo.

Anche le celebrities più pretenziose trovano il fashion brand tra i più appetibili. Albert Elbaz mostra una donna sicura di se, capace di mettere in mostra una silhouette femminile e rigorosa.

Gli abiti sono costruiti con maestria e la scelta di tessuti più rigidi permette di creare staticità e vere e proprie architetture.

Uno stile classico che tutte le donne amano, con un tocco più eccentrico e un pochino trasgressivo, tipico della maison. Le modelle hanno sfilato con abiti dallo stile al limite dell’androgino, tailleur neri, smoking con il revers, tutto reso più sensuale e femminile con spacchi vertiginosi e profondissimi scolli a V, che la prossima stagione saranno veri e propri must have.

Gli abitini e le jumpsuit nere sono spesso fermati in vita da strette cinture di tessuto, chiuse in un vistoso fiocco, quasi a ricordare l’obi dei kimono giapponesi. In contrapposizione le collane sono di ispirazione tribale, con materiali metallici abbinati a pietre dure.

I colori dominanti sono il nero lucido e in contrasto il bianco, che caratterizzano non solo i vestiti, ma anche gli accessori come calzature, sandali minimali o décollés, e borsette , pochette rigide.

La collezione resort rispecchia sempre lo stesso stile, ma gioca più di colore, con stravaganti mini abitini a righe, verticali o orizzontali. Favolosi abiti morbidi a tunica monocromatici, o futuristici trench di pelle che ricordano la plastica o la carta d’allumino. Albert Elbaz non finirà mai di stupirci.