Reading Time: 2 minutes

Un viaggio epico nel Made in Italy

La storia straordinaria di Fendi attraversa tutta la moda italiana grazie alla sua creatività che ha contribuito a rendere grandioso il Made in Italy.

Sono passati 20 anni dall’invenzione della mitica Baguette di Fendi, creata nel 1997 da Silvia Venturini Fendi, direttore creativo della maison e che ha cambiato le sorti della moda italiana. Il suo nome viene dalla forma, un rettangolo con tracolla molto corta da portare sotto il braccio, proprio come fosse una baguette. Un accessorio iconico per dive come da Madonna, Naomi Campbell, Gwyneth Paltrow, Julia Roberts, Sarah Jessica Parker. Sono passati 20 anni da quel momento di consacrazione globale di Fendi, ma il suo viaggio inizia ben prima e affonda le radici nella storia d’italia e della sua città natale: Roma.

Tutto cominciava in fatti inun negozio a conduzione familiare in via del Plebiscito, nel cuore di Roma. Il fascino senza fine della Città Eterna e l’audace creatività di Fendi sono sempre andati di pari passo, aprendo le porte al futuro. Un legame indissolubile che segna anche la presenza di Fendi a Roma in due luoghi simbolo: Palazzo Fendi e Il Palazzo della Civiltà Italiana.

Palazzo Fendi non è soltanto un flagship store, è il luogo che permette ai visitatori di vivere appieno la magia Fendi. Palazzo Fendi unisce l’impegno della Maison alla creatività in tutte le sue forme: dalle collezioni all’architettura fino alle installazioni in continua evoluzione, create in collaborazione con diversi artisti emergenti.

Nel 2015 Fendi ha poi trasferito i propri uffici all’interno di una delle strutture più emblematiche di Roma: il Palazzo della Civiltà Italiana. Le arcate simmetriche e il marmo travertino costituiscono uno straordinario esempio di architettura romana del XX secolo.  La presenza di Fendi in una struttura storica di questo calibro rispecchia la volontà della Maison di rendere omaggio al proprio patrimonio e, allo stesso tempo, di rivolgere lo sguardo verso il futuro.