Reading Time: 2 minutes

Le collezioni da comprare subito

La storia recente ci ha insegnato che pochi brand sono riusciti a seguire con tenacia un’idea di moda rivoluzionaria come Moschino. Un marchio storico che ancora oggi portiamo nel cuore e che anche nell’ultima settimana della moda milanese ha segnato un punto di non ritorno nell’esperienza della moda femminile.

Moschino, sotto la fortunata direzione creativa di Jeremy Scott, ha ancora una volta stupito tutti con la collezione donna per la primavera estate 2017. In passerella modelle trasformate per una sera in paper-dolls, abiti in carta con effetto 2D che ricordano i figurini di moda, con tanto di tags, gioielli di cartone e dress trompe l’oeil con effetto nudelook.Dai wrap dress ai collant a rete, e anche gli accessori sono tutti di carta. Lo stesso anche per i cappotti e per gli abiti da sera impreziositi da enormi fiocchi e da decorazioni di ruches. L’idea è semplice e chiara: una critica irriverente al fashion system e alla sua estetica evanescente. Ma non c’è polemica nell’aria, se non la profonda consapevolezza dei tempi della moda. Ed è anche per questa considerazione che Moschino sarà ricordato per essere stato uno dei primi brand del made in Italy a mettere in pratica la tendenze del see-now buy-now.

La tendenza, già sancita come il futuro della moda nelle sfilate di New York della scorsa stagione, sta diventando velocemente una certezza. Perché infatti aspettare che i capi che amiamo siano disponibili solamente tra sei mesi? La moda richiede tempi veloci di adeguamento ai gusti ma soprattutto ai desideri del pubblico e Moschino non si è lasciato sfuggire l’occasione di segnare una rivoluzione anche in ambito commerciale. Infatti, a pochi giorni dalla sfilata, ha reso disponibile online e in boutique una selezione di capi e accessori denominata Capsule. E, rimanendo fedele al titolo della micro-collezione, ha proposto alcuni mididress, accessori e pochette letteralmente cosparsi di capsule colorate. Come dire, le idee semplici e ironiche a volte sono le vincenti!