Reading Time: 1 minutes

Un assaggio d’oriente nel cuore di Firenze

Una location davvero particolare accoglie il lussuoso ristorante cinese Fulin. All’esterno un tipico palazzetto della Firenze della fine 1800, all’interno un’atmosfera avvolgente e raffinata per un’esperienza autentica della cucina cinese.

Il ristorante Fulin (“Buono auspicio” in cinese) da pochi mesi ha aperto a Firenze in via Orsini, con lo scopo di non solo creare il primo ristorante cinese di alta qualità. Una città, molto spesso abituata a conoscere la Cina gastronomica attraverso ristoranti di bassa qualità, può scoprire che la vera cucina cinese è ben altro. Su queste premesse si fonda l’avventura di Fulin, il primo vero locale di cucina pechinese gourmet. La tradizione cinese viene rispettata dalla scelta della musica di sottofondo all’apparecchiatura. La cucina del Fulin punta tutto su sapori pechinesi e sulla accurata scelta di materia prima di alta qualità.

I Ravioli Marina, a base di pesce, sono uno dei piatti principali del ristorante Fulin. Il consiglio è quello di assaggiarli in senso orario, partendo dal più chiaro e arrivando al più scuro, partendo dal più delicato per arrivare al sapore più deciso. L’esperienza gastronomica inizia infatti con il raviolo bianco, ripieno di gamberi, continua con il giallo, al filetto di pesce, il viola alla capesante, il verde alle verdure, e termina con il raviolo al nero di seppia e ripieno di granchio reale.

Questa la filosofia del Fulin senza contare il suggestivo locale completamente ristrutturato su due piani in tema fusion-minimalista dove al primo piano troviamo una accogliente sala più europea e al secondo una serie di spazi di varia grandezza tipici delle sale prive cinesi. Indimenticabile anche la terrazza da maggio a settembre all’ultimo piano con vista sul quartiere storico di Ricorboli e il piazzale Michelangelo