Reading Time: 2 minutes
Quando sei una rock star di successo planetario è sicuramente indispensabile che il tuo look sia impeccabile. Molti ci provano, ma pochi ci riescono. Dai primi gruppi anni ‘60 alle boy-band degli anni ‘90, chi ha realmente lasciato il segno tra i loro fans e non solo?

Uno tra tutti è sicuramente Sting. Componente del gruppo punk-rock dei Police, ora solista, ha assolutamente gusto e nel corso degli anni anni ha creato uno stile tutto suo, seguito da moltissime persone.

Il suo vero nome è Gordon Matthew Thomas Sumner e il suo soprannome si riferisce proprio al suo abbigliamento.

Proprio come un’ape il giovane Sting indossava una maglia da calcio a righe gialle nere. I suoi amici iniziarono a chiamarlo Stinger, che significa “pungente”. Questo soprannome, nella forma abbreviata Sting (pungiglione), piaceva al pubblico e gli è rimasto addosso fino ad oggi.

Il suo nome d’are gli ha portato fortuna e oggi sarebbe impensabile non chiamarlo più così, dal momento che il suo carattere, la sua musica, ma anche il suo stile sono decisamente pungenti.

Ha attraversato vari decenni sempre sotto le luci della ribalta ed è per questo motivo che anche in fatto di moda ama mischiare vari generi.

La prima immagine di Sting è associata alle camicie a righe con blazer oversize e pantaloni affusolati per un look tipico nella moda maschile dalla fine degli anni ’70 ai primi anni ’80.

Il suo look cambia nel momento in cui diventa solista. Sting cambia vita e così anche il suo guardaroba si trasforma in uno stile più elegante e chic.

Se vuoi ispirarti a Sting per il tuo look hai davvero l’imbarazzo della scelta. Di sicuro nel tuo guardaroba non può mancare un giubetto di pelle, magri a doppio petto, vista la sua passione per i bottoni.

Jeans e pantaloni skinny abbinati a forme più larghe, in contrasto, come dolcevita e sciarpe di seta.

Una costante del suo stile, sia sul palco che quando non veste i panni della rock star è la t-shirt attillata, che mette in mostra il fisico allenato.

Per un uomo di più sessant’ anni è decisamente una soddisfazione essere considerato ancora una icona di stile e un sex symbol.