Reading Time: 2 minutes

Bistrò italiano con cucina stellata

Al piano terra della residenza di Lungarno degli Acciaiuoli a Firenze, si trova il bistrot italiano Caffè dell’Oro in un’atmosfera chic, ispirata al design degli anni 50’, casual ed esclusiva. Un luogo unico dove degustare i sapori delle regioni italiane nel suggestivo panorama delle rive del fiume Arno.

Il Caffè dell’Oro deve il suo nome alla rinomata tradizione orafa fiorentina – già evocata dal contiguo Vicolo dell’Oro – fiorente nel 1300 e in continua ascesa fino ai primi del 1800, tempi in cui Lungarno Acciaiuoli e Ponte Vecchio erano le mete ambite di una clientela internazionale che visitava le seterie e le botteghe orafe alla ricerca di preziosi di inimitabile fattura. Ieri come oggi, cuore del turismo da tutto il mondo.

Nella cucina del Caffè dell’Oro, l’Executive Chef Peter Brunel (1 stella Michelin) propone piatti light ispirati alla tradizione regionale italiana, ai quali dona un sapiente tocco di creatività, senza perdere però il gusto della semplicità, tipico di un Bistrot. Abbinamenti moderni, sapori armonici e colorate presentazioni danno un tocco di creatività ai piatti, preparati sul momento per esaltarne al meglio la freschezza. Al caffè dell’Oro potete concedervi un pranzo veloce o una cena a lume di candela con vista Arno. Un bistrot che vive tutta la giornata, da colazione a cena, cornice ideale per un pasto, ma anche per un dessert pomeridiano o un ricco aperitivo. Gli  ospiti possono gustarvi anche una selezione dei piatti internazionalmente riconosciuti con materie prime locali e italiane al 100%, come la Caesar Salad o gli hamburger, realizzati con preparazioni italiane (es. carne “battuta al coltello”, come da tradizione italiana). La carta dei dolci viene firmata e creata da Loretta Fanella. Per accompagnare le pietanze del Caffè dell’Oro, i clienti potranno scegliere fra oltre ben 30 etichette di vini da sorseggiare al bicchiere.