Reading Time: 1 minutes

Un soggiorno immerso nella natura

Il Resort Villa Cilnia è un luogo autentico ed incontaminato nella campagna Toscana intorno ad Arezzo, dove ritrovare il contatto intimo con la natura e il paesaggio. Un podere risalente al XIV secolo, costruito sul luogo in cui, nel 70 a.C., nacque Gaio Cilnio Mecenate, colui che dette fama ai poeti latini Orazio e Virgilio.

Villa Cilnia è la destinazione ideale per una vacanza di puro relax e benessere sulle suggestive colline di Pieve al Bagnoro, a soli 5 minuti dal centro di Arezzo. Un efficace antidoto alla vita frenetica di tutti i giorni, immersi nel verde e nell’arte. Affacciato su dolci e profumati vigneti, il Resort offre calma e serenità nelle camere del resort. Le più piccole, ideali per soggiorni brevi sono collocate in quelli che un tempo erano i magazzini dell’antica fattoria. Le alter camera sono poste all’interno della Villa Padronale e si dividono tra piano terra e piano superior e per conservare le scale originali della struttura non sono state effettuate modifiche strutturali.

A Villa Cilnia vi attende anche la Spa, uno scrigno dove il blu domina lo spazio e l’acqua è l’elemento protagonista per rigenerare corpo e anima. Ma Villa Cilnia è anche un’azienda vitivinicola che si sviluppa intorno alla costruzione di origini trecentesche. L’azienda produce, vinifica, invecchia ed imbottiglia i propri vini ricavati dai 12 ettari di vigneti, tutti specializzati e esposti a mezzogiorno, a 250-300 metri sul livello del mare.

I vitigni fanno parte del comprensorio del Chianti Colli Aretini, una delle specificazioni geografiche D.O.C.G. Chianti che sono state delimitate per la prima volta nel 1932. Il terreno calcareo drenato con marne e argilla è coltivato con uve Sangiovese, Cabernet-Sauvignon, Chardonnay, Sauvignon, Merlot, Syrah, Traminer e Pinot Bianco vendemmiate a mano tra fine settembre e inizio ottobre.